Amiens

Amiens Amiens, città di circa 125000 abitanti e capitale e centro principale della Piccardia, è una città con una forte tradizione storica e una delle attrazioni principali è l'antica Cattedrale di Notre-Dame. Questo è il più grande edificio gotico in Francia e si è conclusa entro un lasso di tempo molto breve, a differenza della maggior parte delle grandi cattedrali dello stesso stile nel passato. La cattedrale è stata descritta come il Partenone dell'architettura gotica, non a caso fa parte dal 1981 dai Patrimoni dell'Umanità tutelati dall'Unesco.

Un'altra area di grande interesse per il visitatore di Amiens è il vecchio quartiere di San Lieu. Questo, una volta era il centro dell'industria tessile della zona. Fu costruito in stile fiammingo e si trova a nord della cattedrale. E' facilmente raggiungibile in Rue de Metz L'Evêque e Place du Don dove le case più antiche della città, si distinguono per i loro timpani. Qui troverete vecchie strade acciottolate fiancheggiate da case colombage (cioè a intelaiatura lignea), e belle file di case in stile olandese e fiammingo.

Le case di St-Leu beneficiano del fatto di essere affacciate sul canale. Molti di questi edifici risalgono al Medioevo. I resti di appena due mulini nella zona sono lì a ricordare i giorni in cui si macinavano il mais e foglie di guado. Oggi tra i vecchi edifici ci sono ottime caffetterie, bar e e ristoranti che servono specialità della zona e che si mescolato con negozi di artigianato, che sono molto popolari tra gli abitanti sia tra i visitatori della città.

Una delle aree più interessanti di Amiens è la hortillonages, una vasta area di orti creati su piccole isole sulla paludi ai margini della città. I Romani furono i primi a prosciugare la palude e a costruire gli impianti di drenaggio per coltivare qua. Gli orti sono tutti collegati da canali artificiali e totale 290 ettari in tutto. Per due millenni, fino al secolo scorso, questo settore condizionò tutta l'economia della città con i suoi ortaggi, la cui produzione era venduta sul canale di St-Leu dalle barche, un po' come i mercati galleggianti di Bangkok. Alcuni agricoltori usano ancora vendere i loro prodotti per la città in barca per il mercato che si tiene il Sabato mattina Le marché sur l'eau, il mercato sull'acqua appunto, situato sulla riva del fiume lungo rue Parmentier.

Se si vuole avere un giro insolito ad Amiens, girare a destra quando si esce dalla stazione, proseguire dritti per circa 5 minuti. Attraversare il fiume e poi a piedi lungo la chemin de Halage. Questo è un luogo ideale per prendersi una pausa dalla città, tra la natura. Escursioni in barca guidate del territorio e stile di vita unico, si svolgono da aprile a ottobre dalle 2, tempo permettendo.

Molto interessanti anche i due musei regionali della Piccardia, lungo la Rue de la République, il Musée de Picardie che si trova in palazzo del XIX secolo, dove potrete trovare una collezione di sedici rari dipinti cinquecenteschi su tavola, alcune delle quali sono ancora nelle loro cornici originali, i dipinti di Puvis de Chavannes.

Amiens ospita una serie di festival durante tutto l'anno. Alcuni tra quelli di comprendono il festival jazz in marzo e giugno, la Festa d'Amiens, che è una celebrazione della cultura locale e di costume che si svolge nel mese di giugno. Nel mese di novembre vi è anche un interessante festival cinematografico.

Se avete dei bambini e degli animali il Parc de la Hotoie è un luogo ideale per portarli a conoscere la fauna selvatica nel suo ambiente naturale. Lo zoo ospita oltre 400 animali provenienti da 100 diverse specie, che vivono in zone più vicino possibile al loro habitat naturale.

Ora qualche cenno in più sul monumento più importante per la quale Amiens è conosciuta in tutto il mondo, ovvero la Cattedrale di Notre-Dame. Questo imponente edificio religioso è il centro, il cuore della città, che sovrasta tutto il resto. Come detto, è l'edificio gotico più grande della Francia, ma il suo fascino è nel suo stile che si differenzia da quello delle altre grandi cattedrali per la sua uniformità. Altra caratteristica già accennata fu la brevità con la quale venne costruita rispetto ai tempi lunghissimi che richiesero le altre cattedrali gotiche. Essa fu infatti iniziata nel 1220 dall'architetto Robert de Luzarches e terminata nel 1269. Recentemente una profonda pulizia esteriore del'edificio effettuata con il laser tracce dell'originale parete esterna policroma, con l'instaurarsi del dibattito sull'opportunità o meno sull'opportunità che questi colori tornino ad abbellire le scultura della chiesa. Da giugno a settembre e dal 15 dicembre al 6 gennaio  ogni sera dalle 22 uno spettacolo di luci multicolore dà un'idea di come doveva essere la facciata con i suoi colori originali.  L'interno della cattedrale è tutta linee verticali senza sbavature. Da non perdere se ne avete la possibilità la messa domenicale della 10.15 accompagnata da bellissimi e emozionanti canti gregoriani.

Infine per gli amanti della letteratura fantastica da non perdere la casa dove visse e morì, Jules Verne (Giulio Verne), il padre letterario di classici di ogni tempo come tra gli altri Il giro del mondo in 80 giorni e 20 mila leghe sotto i mari e Viaggio al centro della terra.

Voli economici per la Francia seleziona il tuo aeroporto di partenza dall'Italia o dall'estero e scegli tra decine di compagnie, tra cui Ryanair, Easyjet e tante altre e vola con prezzi super convenienti. Risparmia fino al 50%...