Auch

Auch - FranciaDa qualsiasi direzione si arrivi ad Auch, in particolare se provenienti da Tolosa, il capoluogo del dipartimento del Gers (che prende il nome dal fiume omonimo) si presenta con un insieme architettonico di prestigio costituito dalla Cattedrale di St Marie, lo scalone monumentale, la Prefettura (in precedenza un palazzo arcivescovile) e la Torre di Armagnac.

Auch sorge attorno a una collina sulla riva occidentale del fiume Gers, a ovest di Tolosa. Si tratta di un mercato agricolo e di un florido centro commerciale, con una varietà di industrie e dun mercato importante nel brandy Armagnac, nel pollame, nel vino e nel grano.

La città fu fondata con il nome di Elimberrum come avamposto fortificato di una stirpe basca, gli Ausci, che furono sconfitti nel 55 a.C. dai romani comandati dal generale Publio Licinio Crasso. Auch si trovava sul percorso della Via Aquitania, strada romana che attraversava la regione omonima, collegando la colonia di Narbo Martius (Narbonne) sul Mediterraneo con il centro mercantile di Burdigala (Bordeaux) sull'Oceano Atlantico. Auch fu ribattezzata come Augusta Auscorum sotto la dominazione romana prosperò e quando Eauze, allora capitale della Novempopulana, fu distrutta dai Vandali, Auch la sostituì come capitale di quella che diventerà la Guascogna. Nelle vicinanze di Auch nacque Charles de Batz la persone che ispirò la figura del Guascone più famoso di tutti i tempi d'Artagnan, uno del Tre Moschettieri di Dumas (che compare anche in una statua a lui dedicata in città).

Nel VI secolo Auch divenne sede arcivescovile che coprirà l'intero territorio della Guascogna; successivamente i suoi arcivescovi ottennero il titolo di primati di Aquitania. Durante il Medio Evo divenne capitale della Contea d'Armagnac e per la sua posizione di confine fu spesso esposte a guerre sanguinose e nel 1246 e di nuovo durante le guerre di religione. Per ribadire il suo potere la chiesa, che era in conflitto con i nobili locali, fece costruire sotto l'arcivescovo Francesco di Savoia una delle più maestose cattedrali del Sud-Ovest della Francia: la già citata Cattedrale di St Marie che ancora oggi domina la città.

Il monumento principale di Auch, la cattedrale di St Marie sebbene non fu terminata che nella seconda metà del XVII secolo, fu costruita in stile tardo-gotico, con una facciata classica. Il coro e le vetrate, furono costruite all'inizio del 1500 e sono di particolare interesse. Al'interno della cattedrale si trovano gli stalli di legno intagliato del coro dove sono raffigurati oltre 1500 personaggi biblici, storici e mitologici, e le magnifiche vetrate del XV secolo, attribuite a Arnaud de Moles, famoso pittore guascone. Nelle vetrate sono raffigurati profeti, patriarchi e apostoli insieme a 360 figure riconoscibili ritratte con colori eccezionali.

Sotto il regno di Luigi XV, nel XVIII secolo sotto l'amministrazione dell'intendente reale Mégret Antoine d'Etigny, la città ebbe un periodo di intenso sviluppo urbanistico, economico, artistico e culturale. In quel periodo furono costruiti i più importanti edifici della città che le hanno dato l'aspetto che conserva tutt'ora.

 Ne è un esempio, immediatamente a sud della cattedrale, la torre d'Armagnac, che serviva da un tribunale ecclesiastico e da prigione nel XIV secolo. Da qui si può scendere verso il fiume e la parta più recente della città con una scalinata monumentale di 234 gradini, con la statua di D'Artagnan citata sopra in una terrazza.

Da place de la République, davanti alla porta della cattedrale principale ad ovest, rue d'Espagne collega con rue de la Convention ciò che resta delle strette scale medievali, conosciute come la pousterles, che danno accesso alla città bassa. Sul lato nord di Place de la République, l'ufficio del turismo è ospitato in una splendida casa di legno del XV secolo. All'angolo con rue Dessoles, una strada pedonale che vanta una serie di edifici di pregio.

Appena giù per la scalinata monumentale a est di Dessoles rue, in place Louis-Blanc, l'ex convento, ora Musée des Jacobins ospita una delle migliori collezioni di arte pre-colombiana e successivamente sudamericana in Francia. La collezione fu donata alla città da parte di un suo avventuroso figlio, Guillaume Pujos, che aveva vissuto in Cile negli ultimi anni del XIX secolo. Anche di interesse è la sua piccola collezione di mobili tradizionali della guascogna, insieme a manufatti religiosi e gallo-romane. Una curiosità per gli amanti della storia napoleonica, uno dei più fidati generali di Napoleone (maresciallo di Francia) Jean Lannes, che morì nella battaglia di Essling, era di Auch.

Voli economici per la Francia seleziona il tuo aeroporto di partenza dall'Italia o dall'estero e scegli tra decine di compagnie, tra cui Ryanair, Easyjet e tante altre e vola con prezzi super convenienti. Risparmia fino al 50%...