Briançon

BriançonBriançon è una località francese dai famosi dintorni, tra parchi nazionali e note località sciistiche. Insieme a Davos, in Svizzera, è stata dichiarata la seconda località più alta d'Europa (1326), superata dalla prima con 1560 metri. Lo scenario è quello tipico delle montagne della Francia, con grandi vallate, tra cui il valico del Monginevro, una delle vie di passaggio dell'antica Roma. In totale, sono cinque le valli che formano il suo territorio, bagnate dal fiume Durance, che arriva fino al fiume Rodano nei pressi di Avignone, e da un suo affluente, il fiume Guisane.

Situata nel dipartimento delle Haute Alps, con soli 10.000 abitanti, Briançon si pone sopra il confine geografico della Provenza e della Costa Azzurra, di cui ne è parte anche come comune amministrativo. In passato, la città era nota per il frequente passaggio della strada che da Grenoble arrivava fino a Vienna, in Austria. Nei secoli successivi, Briançon diventò uno dei tanti gioielli ingegneristici dell'ingegnere militare Vauben, che ne trasformò l'assetto urbano a difesa contro gli Asburgo. Oltre tre secoli dopo, si conserva intatto il suo centro storico e le sue impenetrabili alte mura, che le danno la caratteristica tipica di città murata.

La città è divisa in due parti: come accade per altre storiche città francesi (o italiane) troviamo anche qui, una Briançon Alta e una Briançon bassa. La prima, corrisponde al centro storico, divenuto di recente sito del patrimonio dell'umanità UNESCO. La Citè de Vauben, come è anche conosciuta la parte alta, è stata inclusa tra le Fortificazioni di Vauben (Réseau des sites majeurs de Vauban) e va a comprendere le mura, la Redoute des Salettes, Fort des Trois-Têtes, Fort du Randouillet, Ouvrage de la Communication Y e il Ponte Asfeld.  Al suo interno troviamo le principali attrazioni turistiche di Briançon: tra cui la Porte de Pignerol, l'antica entrata alla città che vi porterà alla Grande Rue, una stretta via a scalinata circondata da graziose case d'epoca. La via principale è la Grande Gargouille, che si ammira soprattutto nel periodo natalizio, quando risplende di caratteristiche illuminazioni (avrete inoltre anche modo di ammirare la Fountaine des Soupirs -François 1er).

Il forte di Briançon, Fort du Château, è la struttura che caratterizza tutta l'urbanistica del centro storico. Quella di Briançon, ricordiamolo, è una delle aree più fortificate della Francia, visti i suoi immediati confini geografici. Il Fort des Têtes, a sua volta rappresentava il cuore difensivo nel Settecento; come il Fort des Salettes, nella parte a nord, venne costruito nel 1709 da Marshal Berwich. A questi si accompagna il Fort de Randouillet.

Di grande interesse culturale è anche la chiesa Eglise de Notre Dame de St Nicolas (conosciuta anche come Ancienne Collégiale Notre Dame), edificata nel 1718 dallo stesso ingegnere militare Vauban; la si ammira con le sue imponenti mura e i suoi alti campanili gemelli, visibili da tutta la valle. Fanno parte del patrimonio religioso di Briançon anche la Chapelle de Pénitents noirs, con il suo caratteristico campanile, del XVI secolo, e la église des Cordeliers, del Trecento. Da non perdere è anche la visita alla Maison des Templier, di grande interesse architettonico, costruita nel 1575, e la Maison du Pape, del 1635. Vi inviatiamo alla letture delle pagine seguenti dedicate alla città, dal Natale a Briançon a Come raggiungere Briançon, agli hotel a Briançon, ristoranti, ecc, senza tralasciare la classica settimana bianca in Francia.

Voli economici per la Francia seleziona il tuo aeroporto di partenza dall'Italia o dall'estero e scegli tra decine di compagnie, tra cui Ryanair, Easyjet e tante altre e vola con prezzi super convenienti. Risparmia fino al 50%...