Champagne francese

Champagne franceseChi mai non si è lasciato sedurre dalle mille bollicine del vino più famoso del mondo? lo Champagne francese, il vino d'eccellenza, prezioso e costoso, di certo apprezzato da molti. In genere è associato al grande lusso, ai locali esclusivi e agli ambienti dell'Alta Società. Chissà se il suo "inventore", un semplice monaco benedettino, mai abbia immaginato tanta fortuna.

Dom Perignon, il nome del frate che ne scoprì le attuali caratteristiche (nonostante ci siano diverse versioni in circolazione) circa quattro secoli fa, conosceva le caratteristiche geologiche del terreno in cui venivano coltivate le  uve sin dal periodo medioevale. Il terreno è quello della Francia settentrionale, e più in particolare quello che da il nome all'intera regione Champagne-Ardenne.

La legge nazionale del 1927 (22 juillet 1927) considera quattro regioni di produzione dello Champagne (in modo unico ed esclusivo): Montagne di Reims (Marna francese) caratterizzate da terreni a roccia gessosa. Sono qui presenti dei monti con all'interno delle particolari grotte, ottime cantine (Caves) dove far riposare il prezioso vino, il cui vitigno predominante è quello del Pinot Noir. Le più grandi cantine dello Champagne sono situate a Reims (le altre a Épernay, nel seguente distretto); Valle della Marna, con un terreno prevalentemente argilloso e calcareo, il cui vitigno principale è quello del pinot meunier; Côte des blancs (distretto della Marna) dove troviamo i famosi vitigni con uva a bacca bianca dello chardonnay, tra i più pregiati champagne; Vignoble de Aube, Bar-sur-Aube, Bar-sur-Seine (appartenenti al distretto dell'Aube) i cui vitigni principali sono quelli del Pinot Noir. A quanto sopra detto si aggiungono, per legge, i vitigni autorizzati alla produzione dello champagne: Chardonnay, Pinot Noir, Pinot Maunier, Arbanne, Petit Meslier.Cantine di Champagne

Tra i nostri escursioni ed itinerari in Francia abbiamo dedicato ampio spazio alla regione dello Champagne francese, alle sue Maison du Champagne e alla speciale lavorazione delle preziose uve (unicamente  senza l'uso di alcun macchinario, peraltro proibito). Il metodo di produzione usato è anche conosciuto come metodo champenoise a doppia fermentazione. Una nota in più: le bollicine dello champagne sono chiamate Pèrlage, mentre il bicchiere in uso più adatto rimane tradizionalmente il mitico flûte.

Voli economici per la Francia seleziona il tuo aeroporto di partenza dall'Italia o dall'estero e scegli tra decine di compagnie, tra cui Ryanair, Easyjet e tante altre e vola con prezzi super convenienti. Risparmia fino al 50%...