Codice Napoleonico

Codice NapoleonicoCodice napoleonico è il nome con cui è conosciuto il Code Civil des Français, il codice di diritto civile francese promulgato in 36 leggi il 21  marzo 1804, seguirono il Codice di procedura civile nel 1806 e il Codice di commercio nel 1807. Fu il primo codice civile moderno.

Il Codice napoleonico chiamato fu così dal 1807 in onore di Napoleone Bonaparte, imperatore di Francia, che ne aveva condiviso la redazione. Il codice rappresentò un compromesso tra il diritto consuetudinario di ispirazione germanica delle province del nord della Francia e tipiche dell'Ancien régime e il diritto romano delle regioni del sud e dell'est del paese. Il codice doveva rappresentare l'anima legislativa del paese che proprio dal connubio latino-germanico era nato. La disposizione delle materie riprende lo schema delle Istituzioni compilate dall'imperatore bizantino Giustiniano I per il corpus iuris civilis. Tra i meriti del codice, tuttora in vigore in Francia e in Belgio, vi sono la semplicità e la chiarezza dello stile che lo resero un modello per i codici civili della provincia canadese del Québec, dei Paesi Bassi, del nostro codice civile italiano, della Spagna, di alcune repubbliche latinoamericane e della Louisiana, cioè tutti i paesi annessi o controllati dalla Francia napoleonica. Il Codice confermava le maggiori conquiste della Rivoluzione Francese, pur distanziandosi dagli eccessi della legislazione del 1789-1804: l’uguaglianza giuridica di fronte alla legge, la libertà religiosa, il diritto di proprietà privata e la laicità dello stato, ponendo fine ai retaggi dell'ancién regime, del feudalesimo, dell'assolutismo, creando una società prevalentemente borghese. Il codice napoleonico confluì poi nel codice civile italiano del 1865.

Grazie all'imperatore si riuscirono a superare gli ostacoli rappresentati dalle Corti e l'ostruzionismo dell'apparato burocratico francese, si trattava in fin dei conti di una rivoluzione nella rivoluzione. Le vicende personali di Napoleone influirono notevolmente su alcuni aspetti quali divorzio e adozione. Si deve proprio a Napoleone, privo di nozioni giuridiche, la particolare chiarezza dell'articolato. Quest'ultimo, durante l'esilio nell'Isola di Sant'Elena, seguito alla sconfitta dopo la battaglia di Waterloo, sottolineò più volte che la sua opera più importante, quella che sarebbe passata alla storia più delle centinaia di battaglie vinte, sarebbe stato il Codice Napoleonico.

Voli economici per la Francia seleziona il tuo aeroporto di partenza dall'Italia o dall'estero e scegli tra decine di compagnie, tra cui Ryanair, Easyjet e tante altre e vola con prezzi super convenienti. Risparmia fino al 50%...