Economia francese

Economia in FranciaL'economia francese, un tempo a carattere prevalentemente rurale, si è sviluppata a partire dal XIX secolo, con l’intensificarsi dell’attività mineraria e con l’impulso dato alle produzioni industriali ed ai commerci con i suoi possedimenti coloniali. La sua affermazione come potenza economica mondiale tuttavia comincia nel periodo post bellico: oggi la Francia è ai primi posti nella classifica mondiale dei paesi economicamente più forti con USA, Giappone Germania e Gran Bretagna ed è tra le prime nazioni europee per reddito pro capite. Quella francese è un’economia di tipo liberale e capitalista fondata sull'iniziativa individuale, la concorrenza e la libera scelta dei consumatori. Come capita nella maggior parte dei sistemi economici moderni, anche in Francia, accanto ai tradizionali settori che da sempre costituiscono i pilastri della sua economia (industria, agricoltura  ed allevamento) occupano un ruolo di primo piano i servizi. Il settore terziario occupa circa il 70% della popolazione attiva ed è particolarmente sviluppato per quanto riguarda l’industria delle vacanze, dato che la Francia si impone come la meta turistica più visitata al mondo. Il nucleo dell’attuale Unione Europea ha visto la luce proprio in Francia che, a partire dalla fine della seconda guerra mondiale, ha caldeggiato a lungo la creazione di una comunità economica tra i paesi facenti parte dell’Europa. Oggi ricopre una posizione di prestigio all’interno dell’U.E. della quale ha adottato la moneta unica a partire dal 2002. La Francia è anche membro della NATO e dell’ONU.

Voli economici per la Francia seleziona il tuo aeroporto di partenza dall'Italia o dall'estero e scegli tra decine di compagnie, tra cui Ryanair, Easyjet e tante altre e vola con prezzi super convenienti. Risparmia fino al 50%...