Grenoble

GrenobleGrenoble è una di quelle città dai grandi orizzonti, paesaggistici ma anche culturali e, non  ultimi, economici. Una città importante, che ha sempre guardato in avanti, al futuro, senza distogliere lo sguardo dal suo prestigioso passato. Una metropoli dove arte e idee continuano ad assicurare una crescita armoniosa, portata avanti soprattutto dagli entusiasmi giovanili che trovano qui uno dei maggiori centri universitari della Francia.

Grenoble è capitale culturale, non solo della sua regione (la  Rhône-Alpes) ma anche della Francia. Possiede uno dei patrimoni artistici e architettonici più importanti della nazione, tra musei e esposizioni temporanee, comprese quelle dedicate a Stendhal (che qui vi nacque nel 1783) o a Jean Luc Godard, il famoso regista che scelse la città come propria dimora.

Un tempo faceva parte di quello che era conosciuta come il territorio della contea di Duaphiné, appartenente ai conti francesi di Albon, che estesero a tutto il territorio il loro titolo di delfini (approssimativamente l'area corrispondeva agli attuali dipartimenti dell'Isère, della Drôme e delle Hautes-Alpes). Fu Luigi XI che permise alla città di svilupparsi economicamente e amministrativamente, tanto che secoli dopo, con il cardinale Richelieu, o ancora più tardi con Napoleone Bonaparte, Grenoble poté confermare la sua importanza di maggiore città della Francia.

Negli anni più vicini a noi, la storia di Grenoble si è proiettata verso il futuro con grandi ambizioni, iniziate con le Olimpiadi degli Sport Invernali del 1968. Forte l'impulso turistico che ne è derivato, portando la Val d'Isère a divenire una delle maggiori località turistiche di tutta la nazione. A pochi minuti di viaggio, troviamo nei dintorni di Grenoble le grandi stazioni invernali francesi, Alpe d'Huez o Les Deux Alpes, due tra le più battute località della settimana bianca in Francia. Stupendi paesaggi dagli itinerari più belli d'Europa: il Parco della Chartreuse è uno di questi, 69 mila ettari di ricchezze naturali, con la possibilità di praticare escursioni o sport alpini, sia in estate che in inverno. Spingendosi un po' più in la, il paesaggio si arricchisce ancor di più con il lago di Annecy o altri laghetti minori.

In giro per la città troviamo le attrazioni culturali di Grenoble, uno dei maggiori monumenti è il Forte della Bastille-Grenoble, situato su una collina a 475 metri d'altezza da dove si ammira uno splendido panorama sulla città e i monti vicini. Una fortezza le cui prime origini risalgono al Cinquecento, con il duca di Lesdiguiéres, anche se la quasi totalità del complesso ha origini ben più recenti (1823). Lo si raggiunge con la famosa Teleferica di Grenoble-Bastille (La Bulles), una sorta di funivia composta da caratteristiche navette a forma d'uovo (la prima al mondo, costruita nel 1934). Sempre in zona, è possibile visitare il Parco Guy Pape e i Giardini di Dauphins, che ospitano l'edificio del Museo Dauphinois (nell'ex convento delle Visitandines de Sainte-Marie-d'en-Haut) dove poter ammirare interessanti collezione di storia locale

Nella nostra pagina Musei a Grenoble troverete una pagina dettagliata della tradizione culturale della città, nella sezione che tratta i Musei in Francia. Dando spazio a quelle che sono le altre attrazioni turistiche di Grenoble, non si possono non citare il quartiere di Saint Laurent, con le sue antiche porte d'entrata (Porte Saint Laurent e Porte de France); la chiesa di Saint Laurent del XI secolo e la cripta di Saint Oyand, del VI secolo; il Palazzo del Parlamento dell'antico delfinato, del XV secolo; il centro storico e le sue belle piazze, Place Grenette, Place aux Herbes, Place Victor Hugo, Place Verdun e Place Saint André; la cattedrale di Notre Dame di Grenoble, del XII secolo, con un'architettura interna tra le più interessanti della Francia.

La Collégiale Saint André rimane di certo uno dei monumenti principali di Grenoble. Serviva da antica cappella privata per i Delfini di Grenoble e venne edificata nel 1228 per contenerne anche il loro luogo di sepoltura. L'architettura interna possiede interessanti pezzi d'arte, tra cui anche quelli della tomba di Pierre Terrail de Bayard (noto anche come il cavaliere Baiardo), nobile militare francese nato nel 1476.

Tra chiese e conventi, troviamo in particolare due splendidi palazzi d'epoca, l'hôtel de François Marc el 'hôtel d'Ornacieux. Il primo è del 1490 ed è situato nella rue Barnave, mentre il secondo venne costruito nel 1620 sulla rue Chenoise. Ambedue si presentano con interessanti architetture d'epoca. Ad essi si accompagna l'hôtel de Pierre Bucher, del 1560, sede dell'università di Grenoble.

All'università di Grenoble, infine, abbiamo voluto dedicare maggiore attenzione nella nostra sezione del Sistema scolastico francese; si ricorda la sua grande eccellenza accademica sin dal 1339, suddivisa oggi in diversi campus. Ad essa si accompagna anche uno dei maggiori sistemi di scuola secondaria della nazione: la Cité Scolaire Internationale Europole (CSI Europole).

 

Voli economici per la Francia seleziona il tuo aeroporto di partenza dall'Italia o dall'estero e scegli tra decine di compagnie, tra cui Ryanair, Easyjet e tante altre e vola con prezzi super convenienti. Risparmia fino al 50%...