Honfleur

HonfleurHonfleur è una piccola e antica cittadina della Normandia molto affascinante. Paese natale del maestro di Claude Monet (Eugène Boudin) e del compositore Erik Satie, attrae la borghesia parigina, che nel fine settimana diventa più numerosa dei cittadini del luogo. Anche se non alla moda come le vicine Deauville-Trouville, vale la pena visitare questo luogo, se non altro per la calma, la bellezza e perché no, la maggiore economicità.

Honfleur ha una storia millenaria. Divenne prospera grazie ai traffici successivi all'invasione dell'Inghilterra da parte di Guglielmo il Conquistatore. Durante la Guerra dei Cent'anni, Carlo V fortificò la città che fu comunque conquistata dagli inglesi, i quali la tennero fino al 1450. Con la fine della guerra ripreso i traffici, che s'intensificarono con la scoperta del nuovo mondo.

Nel 1608 Samuel de Champlain partì da qui verso la missione che portò a fondare Quebec City in Canada. Più di 4000 Normanni di queste zone emigrarono in Canada nel 17esimo secolo per lavorare come pescatori, commercianti e mercanti di pellicce. In un'altra missione partita da Honfleur l'esploratore Cavielier de la Salle arrivò alla foce del Mississipi, ribattezzando l'area Luisiana in onere del re dell'epoca Luigi XIV. Uno dei ministri di quest'ultimo, Colbert, ordinò la costruzione di un porto riparato, l'odierno Porto Vecchio (Vieux Bassin) completato nel 1684. Fu costruito poco dopo anche il Porto dell'Est (Bassin de l'Est), ma presto la Francia perse il controllo dei traffici marini in queste zone a favore dell'Inghilterra e la città cadde in un letargo che la conservò fino a oggi così com'è.

Voli economici per la Francia seleziona il tuo aeroporto di partenza dall'Italia o dall'estero e scegli tra decine di compagnie, tra cui Ryanair, Easyjet e tante altre e vola con prezzi super convenienti. Risparmia fino al 50%...