Limoges

LimogesSi dice che Limoges, in Francia, abbia due cuori: la città antica, che si sviluppò intorno alla cattedrale, e quella più moderna, cresciuta attorno al cosiddetto Château della città.

Oggi, Limoges ci appare come un unico centro, pulsante di culturale e pronta a catturare gli entusiasmi di chi la visita. La storia la volle tuttavia divisa per lungo tempo: nel periodo medievale, la città era conosciuta per la grande rivalità tra i due centri fortificati della vecchia Citè, situata sull'altura, con la cattedrale residenza del potere religioso, e il centro politico-commerciale del Château. Le due roccaforti vennero unite solo nel 1792, durante gli anni della Rivoluzione Francese.

Situata nella pianura centrale francese, nella regione del Limosino, di cui ne è la capitale, Limoges si presenta come una città ricca di storia e bellezze naturali. Il fiume Vienne, che la bagna, le regala semplici bellezze paesaggistiche e un ruolo importante nella lavorazione dell'industria della porcellana.

Il nome di Limoges, infatti, non è legato ai limoni (come qualcuno potrebbe pensare), bensì alla raffinata porcellana che qui viene creata. La porcellana di Limoges è nota in tutto il mondo per la sua particolare eleganza e l'alto pregio. Sono inoltre noti anche gli smalti di Limoges, usati nella creazione di opere in porcellana e applicato al rame: è il famoso champlevé, conosciuto sin dall'arte medioevale con il nome di opus lemovincense (in latino). Limoges è anche conosciuta per l'arte del vetro, famosi sono infatti le lavorazioni delle vetrate, tipica della pittura delle vetrate policrome. Tutta questa arte deriva dalla capacità che hanno per tradizione gli abitanti di Limoges alla lavorazione del fuoco, che con orgoglio qui viene chiamata arts du feu.

Il senso artistico di Limoges è probabilmente innato, tanto che uno dei suoi figli prediletti è il celebre pittore Pierre Auguste Renoir, uno dei massimi esponenti dell'Impressionismo francese, che qui nacque nel 1841. Un altro personaggio prediletto di Limoges è Asterix, capo della tribù dei Galli, originaria di questi territori. Le origini dell'insediamento urbano di Limoges sono probabilmente romane, tanto che le fonti storiche ne datano le fondamenta all'anno 10 a.C. quando era conosciuta con il nome di Augustritum.

Il passato storico e la grande tradizione culturale di queste terre, offrono oggi diverse attrazioni turistiche. La Cattedrale di St Étienne rimane uno dei principali monumenti della città: la si ammira al centro di quello che oggi è l'antico borgo medievale di Limoges, un tempo dominio del potere vescovile. Venne costruita in stile gotico nel 1273 e conclusa ben oltre cinque secoli dopo. Al suo interno si ammirano importanti architetture in stile rinascimentale (come il Jubé del crocefisso e parte del campanile), o ancora il lavoro artistico nella tomba del vescovo Jean de Langeac.

Un altra interessante attrazione religiosa di Limoges è la Cripta di St Martial, del X secolo, unica testimonianza dell'antica Abbazia di Saint Martial, sede della tomba del primo vescovo di Limoges, poi divenuto appunto Saint Martial. La leggenda vuole che le spoglie del santo siano state trafugate da Enrico II d'Inghilterra nel XII secolo, causando diversi sconvolgimenti in tutto il territorio, che si placarono solo quando le sante reliquie ritornarono al loro posto d'origine. La tradizione di St Martial è inoltre legata ai celebri Canti Gregoriani della Scuola di Saint Martial, i cui manoscritti sono oggi custoditi nella Biblioteca Nazionale di Parigi.

Un'altra attrazione di sicuro interesse sono i musei di Limoges, a cui abbiamo dedicato un ampia panoramica nella nostra sezione dedicata ai Musei in Francia. Un'unica occasione per informarvi sul museo della porcellana più grande d'Europa e il museo degli smalti artistici, tra i più importanti del mondo.

Tra le altre attrazioni da visitare a Limoges, ci sono anche i mercati generali di Limoges, i noti Halles, tra cui la Maison de la Boucherie (nel medioevo veniva usata dai macellai di Limoges, i quali furono da traino all'economia dell'epoca. I macellai di Limoges erano dei veri e propri artigiani, professavano l'arte dell'intaglio della carne con grande maestria, tanto che nel tempo è stato dedicato loro un vero è proprio quartiere. Non perdetevi a questo proposito le fiere e le sagre del paese, da noi descritte nella sezione Festival ed eventi in Francia.

L'arte della lavorazione del vetro a Limoges (travail du vitrail) è visibile in particolare nelle vetrate della stazione di Limoges (la Gare de Limoges-Bénédictins, del 1929) costruita in stile Art Nouveau, nella chiesa église du Sacré-Coeur, nel pavillon du Verdurier di Francis Chigot, nella cattedrale e nelle chiese di Saint-Michel e di Saint-Pierre.

Infine, tra le tante attrazioni di Limoges si citano anche l'Atecher Mosiaque, un interessante negozio di mosaici preparati a mano, e il giardino botanico di Eveche, lungo il fiume Vienne.

 

Voli economici per la Francia seleziona il tuo aeroporto di partenza dall'Italia o dall'estero e scegli tra decine di compagnie, tra cui Ryanair, Easyjet e tante altre e vola con prezzi super convenienti. Risparmia fino al 50%...