Nantes

Nantes Nantes, è un luogo che ha constribuito alla storia della Francia, legando la Bretagna al resto della nazione transalpina. Un luogo romantico che ha saputo, nel suo piccolo, innalzare le sorti del regno francese. Questa piccola Venezia occidentale, come veniva spesso chiamata, presentava una conformazione geografica così preziosa da portare la città ad ospitare il maggiore porto della Francia. Divenuta di recente capitale dei Paesi della Loira, Nantes porta con se l'eredità bretone, a ricordo dei duchi di Bretagna. Uno dei suoi cittadini più illustri è stato Giulio Verne, il celebre scrittore francese dell'Ottocento, che ancora affascina il mondo di ragazzi e adulti.

La Bretagna fu riunita alla Francia solo nel 1532, dopo essere stata per tanti secoli una regione indipendente. Con il matrimonio di Anna di Bretagna con il duca di Orleans, futuro re di Francia con il nome di Luigi XII, Nantes divenne la sede, per due secoli, della corte francese. Una storia, questa, di grande importanza, che ha segnato le sorti della nazione: ha delineato i suoi nuovi confini, ha evitato che la Bretagna passasse in mano alla Spagna, e poi al regno dei Savoia, quindi a quello degli Asburgo e, più avanti, alla corte dei principi di Baviera.

Le attrazioni turistiche di Nantes si concentrano in particolare in diversi edifici del centro storico, nonostante la città abbia ovunque qualcosa da raccontare. Il Castello dei duchi di Bretagna è il monumento simbolo della città, oggi restaurato a nuovo splendore dopo quindici anni di lavori. Un antico maniero di grande importanza storica e architettonica: nel 1598 vi venne firmato il famosoEditto di Nantes, con il quale fu concessa libertà di culto agli Ugonotti (protestanti calvinisti francesi che prima di allora emigrarono in tutta Europa) con l'intento di porre fine delle guerre religiose; ancora di più, il castello rappresenta il simbolo della storia della Bretagna e della sua antica indipendenza.

Lo stile architettonico del castello si presenta ricco di grande fascino, il duca Francesco II lo fece costruire nel XV secolo, sopra le fondamenta di una fortezza medievale di origini gallo-romane. Diversi secoli dopo sarebbe diventato una delle principali residenze della corte reale francese. La sua pianta irregolare, a cinque lati, si presenta principalmente con un'architettura militare di fine Quattrocento, lo si deduce dalle grandi torri presenti ai suoi angoli e dai caratteristici fossati d'acqua. All'interno troviamo gli storici edifici: il Vieux Donjon, il più vecchio edificio della struttura, il Palazzo ducale, suddiviso nel Grand Logis che fu residenza della corte e che si distingue per gli spledidi abbaini, e nel Palazzo del Governatore, caratterizzato dalla grande doppia scalinata esterna (venne ricostruito per volere di Luigi XIV il re Sole, dopo che un grande incendio lo distrusse quasi completamente). L'alto edificio conosciuto con il nome di Torre della corona d'oro, situato tra i due sopra menzionati, rimane probabilmente il pezzo architettonico più interessante dell'intero complesso. Deve il suo nome al pozzo presente nel cortile centrale, coperto da una sommità dorata a forma di corona.

L'interno del Palazzo ducale ospita oggi il Museo della Storia di Nantes, uno maggiori Musei in Francia. Si sviluppa in un totale di 32 sale, secondo un percorso cronologico diviso a tappe. Di grande interesse storico, il museo si accompagna agli altri importanti musei di Nantes: il Museo delle Belle Arti, con all'interno diverse opere tra cui Monet e Piccasso (situato in un edificio dallo stile neoclassico in rue Georges Clemenceau); il Museo archeologico Thomas Dobrèè, situato nella rue Voltaire, offre una panoramica storica di oggetti vari, tra cui uno scrigno d'oro che la leggenda narra contenere il cuore di Anna di Bretagna; il Museo di Giulio Verne dedicato al grande scrittore francese. Completano la panoramica diversi altri musei, esposti in dettaglio nella sezione Musei della Francia.

Le attrazioni di Nantes non si esauriscono di certo qui, tra le tante non si possono non citare la celebre cattedrale di Saint-Pierre-et-Saint-Paul de Nantes. Un edificio religioso dalla splendida architettura in bianca pietra calcarea. Costruita nel 1434 (e terminata nel 189) la chiesa è stata la sede della firma dell'Editto di Nantes, che stabiliva l'uguaglianza tra i cattolici e i  protestanti. Al suo interno è custodita la tomba di Francesco II, duca di Bretagna e padre di Anna di Bretagna. Non perdete inoltre la visita alla chiesa di Notre Dame di Nantes, riconoscibile dal fronte-porto per la grande cupola, i giardini di Jardin des Plantes circondati da edifici del Settecento, e soprattutto il Passage Pommeraye, una splendida galleria commerciale in stile neoclassico, luogo ideale per il vostro shopping a Nantes.

Voli economici per la Francia seleziona il tuo aeroporto di partenza dall'Italia o dall'estero e scegli tra decine di compagnie, tra cui Ryanair, Easyjet e tante altre e vola con prezzi super convenienti. Risparmia fino al 50%...