Attrazioni turistiche Francia

Parigi, un mito senza fine

Parigi, mito senza fineParigi racchiude da sempre dentro di sé un mito, o meglio è essa stessa mito: il mito di una capitale eterna ed eclettica, di una metropoli cosmopolita e pulsante, di un luogo dove ogni cosa diventa possibile; insomma il mito di una città aperta e moderna in cui i sogni sembrano più concreti, a un passo da noi, quasi da poterli sfiorare con un dito.
Ma soprattutto a Parigi si respira un?aria di grande libertà e di impareggiabile creatività. Per questi motivi nella capitale francese intellettuali, artisti, musicisti, letterati di ogni età ed estrazione pensano, si ispirano, creano, compongono, scrivono, lavorano immersi in un?atmosfera stimolante e in un luogo che si dà senza riserve, che si offre agli occhi e al cuore di tutti senza nascondersi e senza indossare maschere.
La mitica ricchezza parigina non si esaurisce nell?atmosfera che la città sa offrire, molte altre sono infatti le caratteristiche che identificano Parigi come città romantica per eccellenza, come sinonimo di cultura, come centro d?arte, della moda e di grandi opere architettoniche, come città della buona cucina e della musica jazz, nonché come capitale internazionale di locali "à la page" e di boutiques indiscutibilmente chic.
E non deve essere dimenticato il fascino esercitato dalla lingua francese, unanimemente considerata lingua dolce, musicale, passionale, romantica, seducente e per questo lingua dell?amore per antonomasia, nonché una delle lingue ufficiali della Unione Europea.

Considerate le innumerevoli ricchezze che Parigi sa regalare:  un buon suggerimento potrebbe essere quello di assaporare con lentezza ogni percorso che vi proponete, tra elementi architettonici di ineguagliabile bellezza, edifici antichi e fortemente moderni, immense piazze e vicoli strettissimi, o ancora incantevoli paesaggi dagli scorci unici, eleganti negozi e mercatini pittoreschi, senza dimenticare infine i meravigliosi giardini e i ponti monumentali che collegano poeticamente rive gauche e rive droite.
Un simile percorso sarà capace di trasformare una visita alla Ville Lumière in un?esperienza costellata da una miriade di preziosi ricordi da custodire gelosamente nella memoria.
Un altro mito ci perviene dalla Parigi letteraria, ambientazione privilegiata di tante storie, patria di scrittori mitici e protagonista di grandi opere letterarie. Anche il cinema ama Parigi e molte sono le pellicole qui ambientate (tra queste Jules et Jim di François Truffaut, Ultimo Tango a Parigi di Bernardo Bertolucci, Fino all?ultimo respiro  di Jean-Luc Godard, Il Conformista e The Dreamers, e tanti altri ancora).

Simboli della Francia e di Parigi sono poi la monarchia, con i suoi fasti e le sue tragedie, e la Rivoluzione Francese (1789), frutto di un travolgente movimento popolare che ha condotto al sacrificio di innumerevoli vite umane, alla decapitazione di sovrani e alla caduta di una delle più grandi monarchie europee mai esistite. L?aria dei fasti regali è però ancora oggi respirabile nei maestosi edifici un tempo abitati dai reali e dalla nobiltà, nell?immensità delle piazze parigine, nella regalità dei particolari architettonici disseminati in tutta la capitale e, spingendosi all?estremo nord di Parigi, nella chiesa di Saint-Denis, dove sono sepolti tutti i reali di Francia, da Luigi Capeto a Luigi XVI.
Saint-Denis è una delle prime chiese gotiche francesi, una costruzione capace di affascinare con le sue numerose ricchezze: statue, corone, scettri, tombe e vetrate colorate originali del XII secolo. Particolarmente significativo è il fatto che qui amava raccogliersi in preghiera il presidente socialista e repubblicano François Mitterand. Non è azzardato definire Saint-Denis l?anima in pietra della Francia eterna.

Infine sono legati alla mitica Parigi i nomi di diversi stilisti di moda. Cartier, Vuitton, Coco Chanel, Christian Dior, Jean Paul Gautier sono solo alcuni dei grandi nomi di fama internazionale le cui boutiques, collocate sulle rues e i boulevards più esclusivi di Parigi, sfoggiano nelle loro sfavillanti vetrine di capi unici, accessori di tendenza, calzature ricercate ed essenze raffinate dai prezzi inaccessibili ai più.

Parigi è davvero sorta di museo a cielo aperto e sono molti quelli che hanno immaginato la città attraverso i tanti libri francesi letti e i film visti.
A Parigi risuona incessantemente la storia, in cui riecheggia un passato glorioso, ma accanto alle  tradizioni più autentiche e radicate c?è spazio per il nuovo e non si teme di alludere al lato divertito, libertino e persino effimero della vita.

Argomenti correlati

Articoli più letti