Tours

ToursTours è una cittadina della Valle della Loira, in Francia, conosciuta in particolare per il patrimonio architettonico del suo antico centro storico. Viene denominata 'Le Jardin de France', il giardino della Francia, per la particolare bellezza paesaggistica e l'importanza storica. Dalla tribù gallica dei Turoni pare ne abbia preso il nome, come ci è stato tramandato da romani che la battezzarono Civitas Turonorum. I pellegrini la conosceranno più tardi, oltre che per San Martino, le cui spoglia sono custodite in città, anche come tappa del cammino di Santiago de Compostela.

Già nel Medioevo questo piccolo centro di origine gallo-romana,  prometteva di diventare una grossa attrazione per i visitatori, e non solo per i pellegrini. Commercianti e mercanti ne apprezzarono i ricchi prodotti, la seta prima di tutto, introdotta in città dall'allora monarca, Luigi XI. Era il 1400 e Tours diventò allora capitale della Francia; la corte risiedeva presso il castello di Montils, nei sobborghi dell'attuale città. Nel 1799 vi nacque Honoré de Balzac, uno dei maggiori scrittori francesi.

Oggi, la città si apprezza per i suoi edifici dai tetti di ardesia bianca, per l'eccellente posizione territoriale e per il clima mite e soleggiato. Sono molti anche coloro che la prediligono per i negozi eleganti e per la grande tradizione d'antiquariato; da non perdere a questo proposito Rue des Halles, Rue Nationale e Rue Colbert. Tours diventa così luogo prediletto per lo shopping in Francia. I quartieri del centro storico, tra Pont Napoléon e Pont Wilson, sono abbelliti dagli antichi palazzi dalla bianca facciata e il tetto a cuspide. Costruiti in graticcio, si ammirano in un itinerario di visita di tipo pedonale.

Il percorso turistico-culturale inizia dal quartiere di St Julien, nel centro storico, a ridosso del fiume Loira; vi troviamo la zona più trendy della città, con tanti locali, ristoranti e taverne, bistrò e piccoli librerie. Famosi anche i negozi d'antiquariato, conosciuti a livello nazionale. Dalla Quai du Pont Neuf si raggiunge Place Plumerau, una bella piazza circondata da palazzi in legno e pietra del Quattrocento, alti non più di due piani. Un luogo questo molto caratteristico, dalla rilassante atmosfera e impreziosito da diverse caffetterie all'aperto. Nelle vicinanze, in direzione del ponte Pont Wilson, si raggiunge l'Hotel Goiun, un bel palazzo rinascimentale sede del Museo archeologico di Tours. Da lì a breve, attraversando il Jardin François, troviamo l'interessante Musée du Compagnonnage, una fedele rappresentazione sulla storia del commercio cittadino e delle corporazioni, nel quale si ammirano i lavori dei cosiddetti 'conciatetti', cioè di coloro che usavano rifinire i tetti in ardesia.

In direzione est, si arriva a visitare i maggiori monumenti della città. La parte conosciuta come il castello di Tours in realtà comprende un gruppo di edifici antichi: la residenza dei conti d'Angiò del XI secolo, la Torre di Guise edificata a partire dal XIII secolo, gli appartamenti del governatore con l'originaria costruzione del Quattrocento. Attraversando la Place des Turones, si arriva alla  cattedrale di Saint Gatien e al suo antico chiostro, la Psalette, edificati tra il XII e il XIV secolo in stile gotico. All'interno si ammirano le vetrate policrome e la scala a chiocciola del chiostro, a struttura gotico-rinascimentale; non si tralasciano tuttavia altri capolavori d'arte sacra in essa custoditi. Nel chiostro consigliamo inoltre di visitare l'antica biblioteca e la sala degli archivi della prima metà del Cinquecento.

A pochi passi dalla cattedrale, troviamo uno dei maggiori musei della città, il Museo delle Belle Arti di Tours (Musée des Beaux Arts); al suo interno è esposta la grande collezione artistica di dipinti del Rubens, Rembrandt e di Andrea Mantegna.

I dintorni di Tours sono ovviamente di grande interesse turistico. A metà strada con Orleans troviamo i maggiori castelli della Loira: il castello di Chambord, il più grande di tutta la regione, nel quale sono presenti ben 440 stanze e 85 scale; il castello di Amboise, una delle residenze preferite dei sovrani francesi; il castello di Chenonceau, a  nostro avviso il più bel castello della Francia, sicuramente il più fotografato; il castello di Blois, teatro di antiche vicende amorose; il castello di Fougères-sur-Bièvre, piccolo ma dalla grande architettura. Abbiamo dedicato una sezione particolare ad ogni castello della Loira, ancora più numerosi di quelli sopra esposti, vi inviatiamo a consultarla.

Voli economici per la Francia seleziona il tuo aeroporto di partenza dall'Italia o dall'estero e scegli tra decine di compagnie, tra cui Ryanair, Easyjet e tante altre e vola con prezzi super convenienti. Risparmia fino al 50%...